Ottavo esercizio

DSC_2420.jpg

 

 

 

 

 

L’ottavo esercizio consiste nel calmare tutte queste sensazioni:

Inspiro e calmo e rassereno le attività della mente in me.

Espiro e calmo e rassereno le attività della mente in me.

È necessario mantenere calma qualsiasi sensazione, anche una sensazione di gioia. Perché nella gioia c’è eccitazione e quell’eccitazione deve essere calmata.

Persino la felicità va calmata.

Se poi in noi c’è una sensazione dolorosa, che deriva dalle nostre preoccupazioni, da rabbia, gelosia, disperazione, è davvero necessario riconoscere e abbracciare quella sensazione.

Questo esercizio consiste proprio nel calmare le sensazioni, nello stesso modo in cui si calma un bambino che ha il mal di pancia: ci rendiamo conto che ha male alla pancia, lo teniamo in braccio e lo calmiamo.

Come praticanti dovete sapere come fare, non dovete lasciar passare del tempo, permettendo alle sensazioni di distruggere il vostro corpo e la vostra mente. Quando in voi c’è una sensazione, specialmente una sensazione dolorosa, dovete sapere come usare l’energia della presenza mentale per abbracciare quella sensazione, come una madre che abbraccia il suo bambino.

Dicendo: “Sono qui, sono qui. La tua mamma è qui, la mamma è qui.

Quindi non aver paura.

Mi occuperò di te, abbraccerò la tua sofferenza”. Non scappate da quella sensazione! E quando riuscite ad abbracciarla, usate il metodo dell’inspirazione e dell’espirazione per calmarla.

Questa voce è stata pubblicata in numerologia. Contrassegna il permalink.