Luna nuova – 17.febbraio.2015

Essere amorevoli

Naturalmente amato è chi
vive agendo rettamente
e ha trovato la Via
e grazie alla visione profonda
si è radicato nella verità.

Dhammapada strofa 217

Le nostre aspirazioni a vivere in modi veri, a tutti i livelli, dà ispirazione ed energia alla nostra pratica.
Con il tempo e l’impegno, queste aspirazioni salutari maturano, portando i frutti della chiarezza e della comprensione.
Ma l’energia e la comprensione intuitiva non promettono di proteggerci dalle sensazioni dolorose; come per esempio la solitudine.

Sicuramente, abbiamo tutti familiarità con la sensazione di voler essere cari a qualcuno. Ma cosa succede se invece di seguire quel desiderio, portiamo l’attenzione verso l’interno e rivolgiamo l’abilità del cuore a ‘essere’ amorevole?
Desiderare di essere amati è naturale a un certo livello, ma farne il nostro unico punto focale significa presumere che siamo essenzialmente mancanti.
Anche se può essere stato in qualche modo vero in un primo stadio della nostra vita, ora è necessario mettere delicatamente in dubbio tutte queste supposizioni.

Con Metta,
Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in miscellanea. Contrassegna il permalink.