Luna nuova – 14.agosto.2015

Rallentare

Non ignorare la risonanza del male
pensando che finirà nel nulla.
Come la brocca si riempie
di pioggia che cade goccia a goccia
così col tempo lo stolto è incrinato
dalle azioni malvagie.

Dhammapada strofa 121

 
Il modo in cui le cose appaiono e quello in cui sono possono essere diametralmente diversi. Per esempio, possiamo fare lo stesso percorso di dieci chilometri per andare al lavoro ogni giorno ed essere convinti di conoscere la campagna che attraversiamo. Ma come sarebbe se un giorno facessimo la stessa strada a piedi anziché in auto o in treno? Quando rallentiamo, vediamo le cose in modo diverso. Il Buddha vuole che rallentiamo. Non perché la lentezza sia necessariamente una virtù di per sé, ma perché non vedendo le cose come effettivamente sono, percepiamo in modo errato la vita e facciamo degli errori.

Con Metta,

Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in miscellanea. Contrassegna il permalink.