Luna piena – 22.febbraio.2016

La purificazione

A poco a poco
passo passo
il saggio asporta le sue impurità
come l’orafo dall’oro le scorie.

  Dhammapada strofa 239

 
Purificare l’oro finché sia completamente libero dalle scorie richiede enorme calore, una notevole quantità di tempo e grande pazienza.

Il Buddha elogiava la modestia come una virtù di sostegno nel viaggio spirituale perché sapeva che quando siamo intrappolati nell’eccessivo entusiasmo commettiamo degli errori.

Se non siamo disposti a tollerare con pazienza il disagio del calore e della frustrazione nella nostra pratica, non andremo molto lontano. Allo stesso modo, se non riusciamo a investire un tempo adeguato, i nostri altri buoni sforzi andranno sprecati.

La purificazione non procede secondo le nostre preferenze.

Con Metta,

Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in miscellanea. Contrassegna il permalink.