Retta Parola

La Retta Parola o Retto Discorso significa:

  • dal dire bugie, dal mentire,
  • dalla maledicienza, dalla calunnia e da tutte quelle parole che possono causare odio, inimiciazia, disunire e disarmonia tra individui o gruppi di persone;
  • da tutti i linguaggi duri, brutali, maleducati, maliziosi o ingiuriosi;
  • dal pettegolezzo e dal chiacchiericcio futile, vano e sciocco.

Dal momento che ci si astiene da queste forme di linguaggio sbagliate e pericolose, si deve dire la verità, si devono impiegare parole amichevoli e benevole, gentili e piacevoli, che abbiano senso e che siano utili.

Non si deve parlare senza essere attenti a quel che si dice.
Un discorso si deve fare nel luogo giusto al momento giusto.

Se non si ha nulla da dire, si deve rimanere in un “nobile silenzio”.

dal libro “L’insegnamento del Buddha” del Venerabile Walpola Rahula

Ogni bene, Sudhammo

<< nobile ottuplice sentiero

<< blog associato: uno stile di vita

 

Questa voce è stata pubblicata in moralità. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.