Ai contemplativi

blog associato: buddhismo del quotidiano

 

Il buddhismo, come altre religioni, include un certo numero di precetti che vengono studiati in modo speculativo e trasmessi da maestro a discepolo; ma sono i contemplativi che danno a tali precetti tutto il valore, facendone l’esperienza vivente.

Pur essendo poco numerosi, davvero portano quella che viene definita la “bandiera della vittoria” della pratica.

Tramite la calma mentale e la visione profonda, conseguono le esperienze meditative e la realizzazione interiore, dando vita così alla conoscenza teorica che senza di essi manterrebbe un carattere un po’ mitico o artificiale. Non posso fare altro che incoraggiarli.

 

tratto dal libro: I consigli del cuore

Ogni bene, Osvaldo Sudhammo

<indietro>

Questa voce è stata pubblicata in buddhismo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.