Luna nuova – 30.marzo.2014

LUNA NUOVA  –  Domenica 30 Marzo 2014

Equanimità
 
Restare liberi dall’odio
anche in mezzo a chi odia
è vera felicità.
 
Dhammapada strofa 197

Di solito, noi identifichiamo la felicità con l’ottenere quello che vogliamo.
Esistono altre forme di felicità?
Tutti attraversiamo periodi in cui non abbiamo quello che vogliamo, o abbiamo quello che assolutamente non vogliamo.
In questa strofa il Buddha indica una qualità di felicità che non dipende dall’ottenere o meno quello che vogliamo; una felicità che proviene dalla saggezza.
La saggezza sa che alcune condizioni possono venire cambiate e altre no. Per esempio, non possiamo impedire a qualcun altro di provare odio.
Ma possiamo fare lo sforzo per non essere tirati dentro la sua rabbia.
E nonostante quel che si possa dire, questo non è immobilismo.
È prendersi la responsabilità di quanto è nostro e mantenere l’equanimità verso quello che non lo è.
 
Con Metta,
Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in miscellanea. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.