Luna nuova – 22.ottobre.2014

L’empatia

Provando empatia per gli altri
si scopre che tutti gli esseri hanno paura della punizione e della morte.
Allora, non si assale né si provoca più nessuno. 
  
Dhammapada strofa 129


 
L’empatia è l’essenza dell’armonia.
Nel corso della nostra vita dipendiamo a vari livelli dagli altri.
Se dimentichiamo che tutti noi desideriamo la felicità e temiamo il male, rischiamo di essere dominati da preoccupazioni auto-centrate, ma possiamo imparare a riconoscere quello che ci accomuna.
L’empatia sostiene l’intuizione profonda dell’altruismo.
Attraverso l’empatia capiamo che, come noi, anche gli altri sperano di non venire delusi e anche gli altri temono di perdere le cose che gli sono care. Anche il desiderio di fare del male a qualcun altro è una forma di sofferenza che condividiamo con gli altri.
Tutti coloro il cui senso d’identità proviene dall’attaccamento al loro corpo/mente sono costretti a persistere nella disarmonia e nei pensieri e sensazioni distorti che ne conseguono.
Lasciar andare l’attaccamento a questo corpo/mente e riconoscere la nostra identità nella comprensione, significa che la disarmonia semplicemente non sorgerà.

Con Metta,
Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in miscellanea. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.