Luna piena – 22.marzo

La responsabilità

Siamo noi a fare il male
e siamo noi a diventare impuri.
Siamo noi a evitare il male
e siamo noi a essere puri.
La purezza è nelle nostre mani.
Nessun altro è responsabile.

  Dhammapada strofa 165

 
Può essere come il suono di una sveglia quando iniziamo ad accettare che in realtà solo noi siamo responsabili di noi stessi; nessun altro lo è.

Forse in segreto preferiamo l’idea che la nostra famiglia ci sarà sempre per noi, o lo stato sociale, o un qualche essere celeste. Certo, si spera di avere dei compagni che saranno amichevoli e ci sosterranno nel corso della vita. Ma è ben diverso dal ritenerli sostanzialmente responsabili per noi.

Il Buddha metteva in guardia da simili concetti disabilitanti che minano la nostra fiducia nella legge del kamma. Incoraggiava a trovare quanto è necessario per accettare la piena responsabilità delle nostre azioni fisiche, verbali e mentali ed essere accurati.

Una delle ricompense di questo sforzo è il rispetto di se stessi.

Con Metta,

Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in fasi lunari, riflessioni. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.