Luna piena – 20.maggio.2016 – Vesakha Puja

Imparare a lasciare andare

Pronto alle necessità del viaggio
chi percorre il sentiero della consapevolezza
scivola via silenzioso come un cigno
abbandonando i vecchi luoghi di riposo.

  Dhammapada strofa 91

 
Lasciar andare non è sempre facile.

Ma se il Buddha non avesse appreso come abbandonare tutte le abitudini dell’attaccamento, oggi non avremmo un sentiero di pratica. Attraverso l’intensità del suo sforzo e la sua conseguente Illuminazione, il Maestro ci ha mostrato che è possibile.

Quando iniziamo a praticare, possiamo sentirci scoraggiati dal compito di domare la mente scimmia che corre di qua e di là senza sosta, rifiutando di assestarsi.

Quando abbiamo imparato per la prima volta a nuotare o abbiamo provato a parlare una lingua straniera, forse anche quel compito ci era sembrato scoraggiante.

Il Buddha non è nato illuminato; è stato attraverso la sua tenace devozione alla pratica che ha realizzato la libertà dagli attaccamenti. I suoi lunghi anni d’insegnamento erano mirati a ispirare il nostro lavoro.

Con Metta,

Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in fasi lunari, riflessioni. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.