Luna nuova – 25.aprile

Studiare il mondo

Vieni, contempla questo mondo.
Guardalo: è un carro addobbato a festa.
Vedi come gli stolti sono rapiti
dalle proprie idee
mentre il saggio non nutre attaccamento.

  Dhammapada strofa 171
 

È proprio il mondo in cui viviamo il nostro campo di studio spirituale. Possiamo imparare da tutto, ma probabilmente ci sono occasioni da cui preferiamo distogliere lo sguardo. Prendersi del tempo per ricaricarsi e rinnovarsi può certamente essere d’aiuto e il Buddha l’ha raccomandato ripetutamente. Ma in questo caso notiamo che il nostro Maestro ci sta invitando a osservare direttamente il mondo, non semplicemente a guardare da un’altra parte condannandolo, ma a studiarlo; a rifletterci; a notare dove, quando e come veniamo ingannati dalla sua apparenza. Un oggetto attraente come un carro addobbato a festa può essere ammaliante finché non siamo saggi e, allo stesso modo, oggetti profondamente sgradevoli possono ingannarci. Ma proiettare amore o odio su un oggetto è qualcosa di extra che facciamo; non siamo obbligati ad aggiungere alcunché. Come il Buddha disse altrove: che nel vedere ci sia solo il vedere. Senza aggiungere né togliere niente.

Con Metta,

Bhikkhu Munindo

(Ringraziamenti a Chandra per la traduzione)

Questa voce è stata pubblicata in fasi lunari, riflessioni. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.